Home GREENBUILDING Convegno Inte...

Convegno Internazionale «La produzione del progetto»

L’obiettivo del convegno sarà quello di mettere a fuoco i nuovi parametri che intervengono nelle produzione del progetto architettonico

Il prossimo 14 e 15 giugno avrà luogo, presso il Dipartimento Architettura e Territorio d’Arte dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, il Convegno Internazionale «La produzione del progetto» promosso dalla Società Italiana della Tecnologia dell’Architettura in occasione della X Assemblea Nazionale SITdA.

Il Convegno si occuperà di mettere in evidenza le trasformazioni prodotte dalla crisi economica, dai cambiamenti climatici e dalle emergenze ambientali sull’attività progettuale e di prendere in esame tutte le sfide, quali l’impatto del web e delle ICT sui sistemi sociali e produttivi, la necessità di riqualificare l’esistente sulla base degli adeguamenti voluti dal quadro normativo, che il processo creativo architettonico sarà in grado di accogliere.

Numerose sono le criticità evidenziate dall’inclusione di questi nuovi parametri progettuali che hanno, però, anche il merito di aggiornare e ampliare le modalità operative del «fare architettura» a tutti i livelli e scale di intervento.

Il ruolo sociale ed etico del progettare si trasforma così sulla base delle molteplici sfide imposte dal continuo mutare dei principi interpretativi della realtà.

Il convegno, dunque, si propone come occasione di aperto confronto fra tutti coloro che sono attivi nel campo delle istituzioni e della ricerca o che sono operanti nel mondo accademico, professionale e produttivo, su tematiche volte ad innalzare la qualità del progetto e delle opere costruite tramite una repentina attualizzazione dei dogmi progettuali perseguiti finora.

Con l’obiettivo di porre l’accento sulle trasformazioni in atto il convegno si articola in 3 sessioni introdotte da ospiti internazionali quali Paolo Mezzalama (co-fondatore dell’innovativa società di architettura It’s e Parallel Digital, Daniel Hurtubise (BIM Manager RPBW), Luigi Ferrara (Direttore dell’Institute without Boundaries di Toronto):

  • Sessione 1: Domanda di servizi, offerta di competenze: nuovi modelli organizzativi del processo edilizio.
  • Sessione 2: Qualità del progetto, qualità della costruzione: innovazione tecnologica del processo edilizio.
  • Sessione 3: Progettare il progetto, inventare il futuro: innovazione degli statuti cognitivi del progetto.

In prospettiva il Convegno si configura, pertanto, come tappa di un percorso finalizzato all’elaborazione di un programma di strategie e azioni condivise, utile a supportare una sempre più attiva interlocuzione della Società Italiana di Tecnologia dell’Architettura nei diversi contesti istituzionali, politici e tecnici.

[ Giulia Minutello ]

 

Il Programma

Giovedì 14 giugno 2018

  1. 11.30 Registrazione
  2. 12.00 Conferenza stampa
  3. 14.30 Saluti istituzionali
  4. 15.00 Introduzione ai lavori del Convegno, Maria Teresa Lucarelli, Presidente SITdA, Università Mediterranea di Reggio Calabria
  5. 15.15-18.00 – Sessione 1. DOMANDA DI SERVIZI, OFFERTA DI COMPETENZE. Valori, contenuti e attori del progetto nei nuovi modelli organizzativi del processo edilizio

Introduzione: Ernesto Antonini, Alma Mater Studiorum, Università di Bologna

Chair: Aldo Norsa , Università IUAV di Venezia

Guest speaker: Paolo Mezzalama, it’s e Parallel Digital

Temi

  • 1a L’innovazione della domanda di servizi di progettazione: priorità, strategie, strumenti e pratiche della committenza (pubblica, privata e in partenariato pubblico/privato) e loro effetti sul mercato
  • 1b L’evoluzione nell’organizzazione dell’offerta e nella produzione del progetto: dimensioni, assetti, competenze delle strutture di progettazione, fra multidisciplinarità e specializzazione
  • 1c Nuove professionalità: definizione, formazione e organizzazione di conoscenze, abilità e competenze
  1. 18.00-18.30 Dibattito (coordina:Aldo Norsa)

 

Venerdì 15 giugno 2018

  1. 9.00 Proseguimento registrazione
  2. 9.30-13.00 – Sessione 2. QUALITA’ DEL PROGETTO, QUALITA’ DELLA COSTRUZIONE. Innovazione tecnologica e ICT per il processo edilizio

Introduzione: Eliana Cangelli, Università degli Studi di Roma La Sapienza

Chair: Mario Losasso, Università degli Studi di Napoli Federico II

Guest speaker: Daniel Hurtubise, BIM Manager RPBW – Renzo Piano Building Workshop

Temi

  • 2a Informazioni e Big Data per il management avanzato e i processi di decision making
  • 2b Collaborazione, integrazione e coordinamento delle competenze per la condivisione e gestione dei dati per la produzione del progetto
  • 2c Integrazione di metodologie, strumentazioni e tecnologie innovative per la produzione off-site e on-site, in rapporto a tutte le fasi del processo edilizio
  1. 12.30-13.00 Dibattito (coordina:Mario Losasso)
  2. 14.30-18.00 – Sessione 3. PROGETTARE IL PROGETTO, INVENTARE IL FUTURO. Innovazione delle forme della conoscenza e statuti cognitivi del progetto

Introduzione: Fabrizio Tucci, Sapienza Università di Roma

Chair: Fabrizio Schiaffonati, Politecnico di Milano

Guest speaker: Luigi Ferrara, Institute without Boundaries, George Brown College-Toronto

Temi

  • 3a Forme e regie innovative del pensiero: quale creatività per il progetto di architettura
  • 3b La ricerca e la funzione predittiva e anticipante del progetto
  • 3c Cultura del progetto e innovazione sociale
  1. 18.00-18.30 Dibattito(coordina: Fabrizio Schiaffonati)
  2. 21.00 Cena Sociale

Sabato 16 giugno 2018

  1. 9.00 Building Future Lab. Dimostrazioni di Testing Avanzato su sistemi di involucro (coordinano: Corrado TrombettaMartino Milardi)
  2. 10.30-11.45 Tavola Rotonda/Interventi programmati (coordina: Elena Germana Mussinelli)
  3. 11.45-13.30 Assemblea SITdA(coordina: Gabriella Peretti)

Le Sessioni

Sessione 1. DOMANDA DI SERVIZI, OFFERTA DI COMPETENZE. Valori, contenuti e attori del progetto nei nuovi modelli organizzativi del processo edilizio

La tradizione culturale e l’identità disciplinare della Tecnologia dell’Architettura forniscono visioni e approcci efficaci per una ricognizione delle nuove prassi operative del progetto. Queste sono indotte da alcune rilevanti trasformazioni che si registrano negli assetti organizzativi dei processi edilizi, le quali, insieme agli effetti della rapida digitalizzazione, stanno modificando le condizioni dell’agire progettuale, in termini di ruoli, competenze e contenuti.

La sessione mira a indagare le criticità e opportunità con cui l’attività di progettazione si confronta e a delineare le nuove professionalità richieste dal mercato delle costruzioni, anche alla luce dei nuovi quadri regolamentari in materia, con l’obiettivo di proporre strategie, azioni e percorsi in grado di produrre un significativo aggiornamento e una crescente qualificazione imprenditoriale degli operatori del progetto, in stretto rapporto con gli altri attori del processo edilizio.

Temi

  • 1a L’innovazione della domanda di servizi di progettazione: priorità, strategie, strumenti e pratiche della committenza (pubblica, privata e in partenariato pubblico/privato) e loro effetti sul mercato
  • 1b L’evoluzione nell’organizzazione dell’offerta e nella produzione del progetto: dimensioni, assetti, competenze delle strutture di progettazione, fra multidisciplinarità e specializzazione
  • 1c Nuove professionalità: definizione, formazione e organizzazione di conoscenze, abilità e competenze

Sessione 2. QUALITA’ DEL PROGETTO, QUALITA’ DELLA COSTRUZIONE. Innovazione tecnologica e ICT per il processo edilizio

L’innovazione tecnologica trainata dalla rivoluzione digitale e dalle ICT sta profondamente trasformando le consolidate modalità di gestione e controllo del processo di progettazione e produzione delle opere. Nuove filiere produttive connesse alle economie circolari/green, simulazioni performative reali e virtuali, GIS/BIM e interoperabilità, Industrial Mass Customization, Off-site Manufacturing 2.0, robotica e industria 4.0, On-site Production e 3D Printing, rappresentano solo alcuni driver del cambiamento in atto.

La sessione esplora l’evoluzione degli approcci, dei metodi e degli strumenti indotta nel processo edilizio dall’impatto di queste nuove tecnologie, in rapporto all’emergere di nuovi quadri esigenziali, focalizzandone in particolare le implicazioni metodologiche e operative per la gestione della qualità del progetto e dell’architettura.

Temi

  • 2a Informazioni e Big Data per il management avanzato e i processi di decision making
  • 2b Collaborazione, integrazione e coordinamento delle competenze per la condivisione e gestione dei dati per la produzione del progetto
  • 2c Integrazione di metodologie, strumentazioni e tecnologie innovative per la produzione off-site e on-site, in rapporto a tutte le fasi del processo edilizio

Sessione 3. PROGETTARE IL PROGETTO, INVENTARE IL FUTURO. Innovazione delle forme della conoscenza e statuti cognitivi del progetto

L’evoluzione delle modalità di accesso all’informazione, caratterizzata dalla continua mobilitazione di competenze e dall’espressione di un’intelligenza diffusa e coordinata in tempo reale, spingono a ripensare gli statuti cognitivi del progetto, valorizzando la dimensione relazionale delle conoscenze e le loro implicazioni gestionali.

La sessione si focalizza sul momento ideativo del processo progettuale, per indagare le potenzialità di modelli cognitivi, esperienziali e progettuali connessi alle nuove forme di intelligenza collettiva/cooperativa nel dare risposta alle principali sfide del futuro; con l’obiettivo di sviluppare la capacità di governare processi decisionali in condizioni strutturali di incertezza, recuperando l’aspetto esplorativo e creativo dell’attività progettuale e il confronto tra le differenti intelligenze coinvolte.

Temi

  • 3a Forme e regie innovative del pensiero: quale creatività per il progetto di architettura
  • 3b La ricerca e la funzione predittiva e anticipante del progetto
  • 3c Cultura del progetto e innovazione sociale