Home Politiche Politiche Nazionali COP21 sul cli...

COP21 sul clima: le idee chiare dell’Italia

Cop 21

Fare il punto per arrivare nella Capitale francese armati di chiari intenti, affinché sia possibile fissarli in un accordo vincolante che dia decisiva risposta all’emergenza dei cambiamenti climatici. L’obiettivo: limitare l’innalzamento della temperatura della Terra al massimo a due gradi nei prossimi decenni. Ieri nella nostra Capitale Parlamento italiano ed europeo a confronto. Il sen. Giuseppe Francesco Maria Marinello, Presidente della 13a Commissione Ambiente al Senato della Repubblica, e l’on. Ermete Realacci, Presidente della VIII Commissione Ambiente alla Camera dei Deputati, hanno spiegato la posizione dell’Italia

Ieri a Roma, presso la sede del Parlamento Europeo in Italia – Spazio Europa, l’incontro per organizzare la marcia verso Parigi, per mettere sul tappeto intenti ed obiettivi che diano risposte significative al complesso urgente tema dei cambiamenti climatici. Si è trattato del primo Convegno interparlamentare fra Parlamento Europeo e Parlamento italiano, co-organizzato da Senato della Repubblica, Camera dei Deputati e Parlamento Europeo.

Locandina Cop 21La città parigina ospiterà dunque a fine novembre la COP21, che segue la Conferenza di Lima «COP20» del 2014, accogliendo 190 nazioni che virtualmente prenderanno posto intorno al tavolo delle trattative per segnare una tappa decisiva nei negoziati del futuro accordo internazionale per il dopo 2020, con l’adozione dei grandi orientamenti, come deciso a Durban. Si punta ad un accordo universale e costruttivo sul clima, a cui devono fare riferimento tutti i paesi, fra cui i maggiori emettitori di gas a effetto serra, paesi sviluppati e in via di sviluppo.

A mettere a confronto, nell’incontro tenutosi al Parlamento Europeo in Italia a “Spazio Europa”, le nostre politiche nazionali con le politiche europee sottolineando le tematiche principali su cui verterà Parigi 2015, sono stati il Presidente della Commissione Ambiente del Parlamento Europeo Giovanni La Via e l’eurodeputato francese Gilles Pargneaux (Relatore del Rapporto su COP21 in votazione a Strasburgo a fine ottobre), sono stati rispettivamente il sen. Giuseppe Francesco Maria Marinello, Presidente della 13° Commissione Ambiente al Senato della Repubblica, e l’on. Ermete Realacci, Presidente della VIII Commissione Ambiente alla Camera dei Deputati. Al termine degli interventi, che riportiamo nei due video, hanno abbandonato l’incontro anticipatamente per improrogabili impegni politici.

  [Redazione PROTECTAweb]
[18 Set 2015]