Home News ENERBRAIN PER...

ENERBRAIN PER UN FUTURO SOSTENIBILE IN UNA «CITTÀ INTELLIGENTE

Nella Giornata Mondiale dell’Ambiente, Enerbrain apre le porte della sua sede torinese, in Strada alla Villa d’Agliè 26, per mostrare una tecnologia che consente la trasformazione green (il retrofit energetico) dei grandi building con un significativo taglio dei consumi, in media il 30%, e il miglioramento della qualità dell’aria.

Nata nel 2015, all’interno dell’Incubatore Imprese Innovative del Politecnico di Torino, Enerbrain ha messo a punto soluzioni di retrofit energetico per grandi edifici che consentono drastici tagli ai consumi nonché il sensibile miglioramento del comfort interno.

Il teatro Arignano a Torino

L’efficacia di questa tecnologia smart sta conquistando la fiducia degli energy manager in Italia e nel mondo. Infatti, imprenditori e facility manager possono trovare in Enerbrain una soluzione per ridurre in modo significativo le risorse impiegate dai fabbricati, responsabili del 40% dei consumi energetici globali. Una quota a cui si aggiunge uno spreco del 30% causato da una cattiva gestione degli impianti di climatizzazione.

In pochi giorni, e senza alcuna modifica dei così detti impianti HVAC (riscaldamento, ventilazione e aria condizionata), il sistema ideato da Enerbrain non solo rileva parametri come umidità, temperatura e CO2 ma li ottimizza in tempo reale, «un modello win-win per l’efficientamento energetico che si remunera dal risparmio ottenuto». Inoltre, i sensori riescono a misurare anche la presenza di sostanze volatili nocive (VOC), per un controllo totale degli ambienti interni.

Oltre che all’interno degli edifici, i benefici apportati da questa nuova tecnologia si riflettono anche all’esterno delle strutture con la riduzione degli sprechi, delle risorse impiegate e il conseguente calo delle emissioni inquinanti.

Per portare a sistema questo modello virtuoso, Enerbrain sta realizzando in Brasile in collaborazione con Planet Idea, un progetto pilota destinato a delineare il futuro della progettazione urbana. Alle porte di Fortaleza infatti sta nascendo la prima Social Smart City al mondo, un centro urbano destinato ad ospitare circa 25mila abitanti. Una «città intelligente», progettata in base ad elevati parametri di sicurezza, sostenibilità e qualità della vita ma allo stesso tempo a costi accessibili.