Home Mobilità & Trasporti Trasporto Marittimo Marina d’Arec...

Marina d’Arechi, un’isola della nautica nel pieno rispetto dell’ambiente

Presentato in anteprima al London Boat Show, il più grande porto turistico del sud Italia che utilizza materiali naturali del territorio, arredi ecosostenibili, sistemi di riciclo per i rifiuti e tanto altro 

Solo poche settimane fa sono stati ultimati i lavori di completamento del porto turistico più grande del sud Italia, ideato, progettato, realizzato e gestito dal gruppo Gallozzi di Salerno.

Marina d’Arechi è un porto dei record, che si sviluppa nell’area di levante della Città di Salerno, con i suoi 340.000 mq di specchi d’acqua per l’approdo dei diportisti; è il più grande del sud Italia, è anche il più moderno per gli standard di sicurezza di cui è dotato e qualità dei servizi offerti, ma è anche il più «verde» del Mediterraneo per la scelta dei materiali da costruzione utilizzati per la sua realizzazione.

Sono stati utilizzati esclusivamente materiali naturali del territorio, nel pieno rispetto dell’ambiente. Roccia tipica della costiera amalfitana per la diga sovra-flutto, pontili in legno riciclato, arredi ecosostenibili e naturalmente sistemi di riciclo per i rifiuti. 

Un’isola per la nautica

Con oltre 120 milioni di euro di investimenti privati, Marina d’Arechi è una tra le più importanti strutture turistiche realizzate nel Mezzogiorno, un’isola per la nautica collegata alla terraferma da un ponte con 945 ormeggi. Tra questi, 599 per imbarcazioni tra 8 e 15 metri, 265 per imbarcazioni tra 16 e 24 metri e 81 per mega yacht e navi da diporto maggiori di 25 metri.

Con questo «biglietto da visita», Marina d’Arechi si è presentata al London Boat Show che si sta svolgendo in questi giorni nei Docklands di Londra. Nell’occasione, Dan Hughes Direttore di Camper & Nicholsons Marina Investments Ltd, gruppo leader nel mercato dei maxi yacht, in particolare nella compravendita, noleggio e gestione di grandi imbarcazioni da diporto, ha siglato un accordo con Agostino Gallozzi, chairman del Gruppo e Presidente di Marina D’Arechi per offrire un supporto diretto nelle attività di marketing internazionale. 

Un progetto mozzafiato

Dan Hughes ha voluto condividere con i presenti l’opinione che ha avuto in occasione di una sua visita a Marina d’Arechi nel 2014, quando non era ancora completata: “È un progetto molto speciale e il risultato sarà mozzafiato”. Ora che è pronta per accogliere gli ospiti ha aggiunto: Marina d’Arechi è un porto turistico internazionale per superyacht con caratteristiche di ormeggio e ospitalità ideali per il 21° secolo”.

[ Paolo Pauletta ]