Home Mobilità & Trasporti Mobilità Sostenibile Nelle concess...

Nelle concessionarie europee l’elettrica della General Motors

Ampera

L’Ampera-e debutta per il momento in Norvegia e successivamente in Germania, Olanda, Francia e Svizzera 

•• La General Motors inizia la commercializzazione della sua 100% elettrica in Europa, dopo che la sorella Chevrolet Bolt EV aveva già lasciato gli stabilimenti di Orion nel Michigan con i primi 3 esemplari venduti a dicembre a Fremont in California.

La Opel Ampera-e aveva debuttato lo scorso ottobre al Salone di Parigi al-mondial-de-lautomobile-grande-interesse-lopel-ampera/ e pochi giorni fa aveva conquistato il prestigioso Award «Car of the Year North American» consegnato in occasione del Salone di Detroit. car-of-the-year-al-north-american-auto-show/

La GM dichiara che è sufficiente 1 ora di ricarica da una presa a 220/240 V per percorrere 40 km, tempi più rapidi da una presa a carica rapida, dove si può praticamente fare il pieno in 1 ora e percorrere 290 km. Come in tutte le automobili, indipendentemente dal tipo di motorizzazione, l’autonomia (il consumo) è un valore molto variabile ed è condizionato dallo stile di guida, dal carico, dalle condizioni stradali e atmosferiche. Verosimilmente per la Ampera-e sarà di circa 380 km, un valore comunque molto buono. Per il pacco batterie Opel offrirà una garanzia di 8 anni fino o 160.000 km.

Il suo prezzo, senza considerare eventuali incentivi da parte delle varie amministrazioni, negli Stati Uniti parte da 37.500 dollari, in concorrenza con la Tesla Model 3 che costerà (?) 35.000 dollari, mentre in Norvegia da 300.000 corone, circa 33.000 euro.

Tra le dotazioni della Ampera-e l’utile sistema Opel OnStar che consente tra le tante funzioni, di aprire/chiudere le porte da qualsiasi parte del mondo, di trovare la stazione di ricarica più vicina, di pianificare il percorso ottimale per ottimizzare il consumo di energia e infine attivare il riscaldamento o la climatizzazione. 

Autonomia da record

Rispetto alla sua sorella americana Bolt EV (204 cv – 0-100 km/h in 6,5 s – pacco batterie della LG Chem da 60 kWh – autonomia 380 km) l’Ampera-e viene proposta con un pacco batterie maggiorato (440 kg) che consente di raggiungere i 500 km di autonomia, ben maggiore rispetto alle concorrenti BMW i3 e Golf-e (300 km), ma con l’aggravio di peso lo 0-100 sale a 7,3 secondi e una velocità massima autolimitata a 150 km/h.

Si inizia dalla Norvegia

Opel Peter Christian  KüspertIl vice-Presidente vendite di Opel Peter Christian Küspert ha dichiarato:

“La disponibilità di Ampera-e sarà limitato a causa di una lenta produzione nello stabilimento di Orion nel Michigan. Pertanto abbiamo preso la decisione di procedere con un Piano di introduzione scaglionata, iniziando con i paesi che hanno già una qualche forma di infrastrutture EV. Nell’ordine Norvegia, Germania, Olanda, Francia e Svizzera. Tuttavia, su questo punto siamo flessibili e saremo in grado di modificare l’ordine in tempi brevi se altri Paesi dovessero diventare commercialmente interessanti. Il nostro obiettivo è di avere una capacità produttiva sufficiente entro il 2018 in modo da poter offrire volumi adeguati nella maggior parte dei Paesi europei. Nel nostro Piano attuale, l’Ampera-e sarà venduta da agenti selezionati dalla rete di concessionari Opel in tutti i mercati, ad eccezione della Norvegia dove verrà venduta in tutta la rete di concessionari e presto la Ampera-e sarà un bestseller di Opel “.

Paolo Pauletta
[16 Gen 2017]