Home Mobilità & Trasporti La Peugeot, l...

La Peugeot, la Lombardia e le esenzioni fiscali

Il Leone moltiplica fino a 10 volte l’importo dell’esenzione della Regione Lombardia per chi acquista vetture virtuose del proprio listino

Come è noto, la Regione Lombardia ha deliberato l’esenzione del pagamento del bollo per 3 anni a favore di chi acquista nel corso del 2018 autovetture appartenenti alle classi Euro5 ed Euro6 con alimentazione a benzina, ibrida (benzina/elettrica), bi-fuel (Benzina/GPL o benzina/metano).

Peugeot ha ora deciso di moltiplicare per dieci tale facilitazione per quanti decidessero di acquistare nel corso del 2018 autovetture del proprio listino aventi le citate caratteristiche di omologazione; in particolari i modelli il cui acquisto darà diritto a tale «bonus» sono le 108, 208, 308 ed i tre SUV 2008, 3008 e 5008.

Considerando anche il contributo regionale, il vantaggio di cui ora può usufruire l’acquirente dei modelli del Leone è davvero consistente: varia, infatti, dai 3.025 euro per la 108 ai 5.690 euro della 308, considerando come riferimento il modello medio delle rispettive gamme.

Inutile sottolineare che i modelli 108, 208, 308, 2008, 3008 e 5008 sono tutti dotati di caratteristiche innovative, frutto di tecnologie all’avanguardia, studiate proprio per renderli sempre più «puliti» con evidente ed analogo impatto sulla circolazione di tutti i giorni.

La costante attenzione della Casa del Leone nei confronti dell’ambiente trova conferma nel fatto che i nuovi motori Generazione 2020, già rispondenti alla normativa Euro6.2, sono già oggi disponibili su diversi modelli.

Ma la lotta all’inquinamento, al di là di ciò che «esce» dallo scarico, passa attraverso nuove tecnologie come il nuovo cambio automatico EAT8 – disponibile su diversi modelli e motorizzazioni della gamma Peugeot –  in grado di ridurre consumi ed emissioni fino al 7% rispetto al noto EAT6 e questo grazie al miglioramento del rendimento con l’estensione del sistema Stop&Start operativo già da 20 km/h, alla riduzione di peso ed alla presenza di 8 rapporti.

Sicurezza pulita

Con questa iniziativa il Marchio intende contribuire anche ad elevare il livello della sicurezza stradale, poiché mette a disposizione di una clientela sempre più vasta un numero sempre maggiore di sistemi di assistenza alla guida (ADAS – Advanced Driver Assistance Systems).

Gli ADAS sono dispositivi in grado di rilevare la presenza di determinati oggetti sulla carreggiata, eseguendone una classificazione di base, di segnalare eventuali condizioni pericolose della strada, di monitorare i punti ciechi, di assistere nel cambio di corsia e di controllare il grado di attenzione alla guida dell’automobilista.

Nel caso dell’impianto frenante, ad esempio, gli ADAS avvisano ed eventualmente frenano il veicolo se sussiste imminente pericolo di collisione frontale e, più genericamente, ad informare il conducente in caso di allarme, garantendo così maggior sicurezza.

Questi dispositivi intervengono anche come leva di risparmio sui consumi di carburante e sulla riduzione delle emissioni di sostanze inquinanti, oltre che sull’aumento del comfort di viaggio.

[ Redazione PROTECTAweb ]