Home Mobilità & Trasporti E-GAP, primo ...

E-GAP, primo operatore mobile di ricarica per veicoli elettrici in Europa

Prende il via a Milano il progetto italiano che mette in campo 10 van, veri e propri centri di ricarica mobile veloce prenotabili tramite App e Web. Il servizio sarà esteso ad altre 9 città d’Europa. Fa eco all’iniziativa la crescita vigorosa del mercato dell’elettrico

Nasce una sorta di SOS ricarica, ossia una risposta concreta alla preoccupazione di rimanere in… panne con il veicolo elettrico, senza possibilità di un’immediata ricarica perché, come si sa, se l’auto elettrica si ferma l’unico numero da comporre è quello del carro-attrezzi, oggi anche lui dotato di centraline di ricarica.

Così ha preso vita, dall’idea e dalla progettazione di 70 professionisti tra ingegneri ed esperti del settore green ed elettrico, E-GAP (www.egap.com) innovativo player italiano e di ricarica mobile per veicoli elettrici che, primo in Europa, introduce sul mercato un servizio di ricarica rapida (fast charge) su richiesta ed in mobilità attraverso l’utilizzo di automezzi propri. I «van» di E-GAP sono, infatti, veri e propri centri di ricarica mobile veloce.

Infrastrutture: lasciapassare della mobilità sostenibile

Ora che la mobilità sostenibile sta… facendo strada, come può dimostrare anche il solo dato di luglio 2018 che ha registrato un significativo aumento di mezzi di trasporto a basso impatto ambientale rispetto al mese precedente (+47% per i modelli ibridi e +340% per le auto elettriche*) dalle infrastrutture non si può prescindere. Un concetto chiaro a E-GAP che si rivolge a tutti i proprietari e utilizzatori di veicoli elettrici che necessitano di ricariche in situazioni di emergenza, senza disponibilità di ricarica domestica o con preferenza per la colonnina. In sintesi, il servizio di ricarica in mobilità di E-GAP si distingue per essere rapido (ricarica fast charge), effettuabile in mobilità, ossia ovunque si trovi il veicolo da ricaricare, e a richiesta, prenotabile tramite App e Web.

È Milano la città scelta per avviare l’intero progetto europeo. I primi 10 mezzi di ricarica saranno in circolazione a partire da fine 2018. A seguire E-GAP farà il suo debutto in altre 9 metropoli, selezionate in base all’elevato tasso di crescita di veicoli elettrici: Parigi, Roma, Berlino, Londra, Stoccarda, Madrid, Amsterdam, Utrecht e Mosca.  I veicoli di E-GAP si prestano inoltre a diventare un innovativo strumento di comunicazione per attuare strategie di green marketing, attraverso advertising e co-branding sui mezzi che circoleranno in città.

E-GAP, che è stato ufficialmente presentato all’Unicredit Pavillon di Milano, è un progetto 100% Made in Italy, nato dall’iniziativa imprenditoriale di un gruppo di top manager operativi nel mondo finanziario ed industriale, esperti negli investimenti alternativi e nel settore della Green Economy, insieme al gruppo MetaSystem specializzato in ricerca, sviluppo e produzione di elettronica applicata ai sistemi di sicurezza avanzati per i mercati automotive ed energia.

Da sx: Daniele Camponeschi, Eugenio de Blasio, Alessandro Di Michele

Il gruppo E-GAP nasce dall’esperienza di tre soci con competenze eterogenee: Eugenio de Blasio, tra i pionieri del settore della Green Economy, già membro del board di Assorinnovabili e vice-Presidente di Assosolare ed ex CEO di gruppi quotati; Daniele Camponeschi, ex CIO di Independent Power Producers con esperienza in primari gruppi finanziari; Alessandro Di Michele, ex CFO di Borsa Italiana con esperienze in primari gruppi.

Siamo molto orgogliosi di presentare E-GAP, una assoluta novità sul mercato della mobilità elettrica”, ha dichiarato Eugenio de Blasio, Fondatore e Presidente E-GAP alla presentazione milanese. “Per realizzare questo progetto dalla portata internazionale ci siamo calati nella fase di cambiamento, tecnologico, culturale e sociale in cui viviamo oggi e abbiamo immaginato come vivremo domani. Il nostro vuole essere un servizio alla persona e al cittadino di ampio respiro, non solo una semplice ricarica del mezzo elettrico a chiamata: offriremo molto di più, integrando una serie di servizi che faranno vivere meglio le persone e semplificheranno loro la vita, venendo incontro alle loro esigenze. Partiamo da Milano come progetto pilota, città all’avanguardia del cambiamento e dello sviluppo sostenibile, per presentarci in breve tempo in diverse città europee, adeguando i nostri servizi nelle singole realtà e in ogni contesto di mercato in cui opereremo”.

Eugenio de Blasio, Presidente di E-GAP e Marco Granelli, Assessore alla Mobilità e Ambiente del Comune di Milano

Alla presentazione, moderata dalla giornalista Annalisa Bruchi, sono intervenuti Marco Granelli, Assessore alla Mobilità e Ambiente del Comune di Milano, in rappresentanza delle istituzioni locali, e due esperti del settore: Alessandro Marangoni, CEO di Althesys Strategy Consulting e Vittorio Chiesa, Direttore Energy&Strategy Group del Politecnico di Milano, che hanno proposto un approfondimento sullo scenario della mobilità elettrica a livello nazionale ed europeo. Un dato per tutti: le stime parlano, per il 2018, di 2 milioni di auto elettriche a livello globale rispetto al milione attuale, mentre per il 2030, la flotta di veicoli elettrici conterà tra i 2 e i 5 milioni di mezzi, complici il calo dei prezzi e, appunto, lo sviluppo delle infrastrutture di ricarica.

[ Roberta Di Giuli ]