Home Ambiente Onore all’inn...

Onore all’innovazione: il gruppo Saint-Gobain tra le 100 migliori imprese al mondo

Per la settima volta il gruppo Saint-Gobain guadagna un posto di prestigio nella classifica «Top Global Innovators 2017»

Saint-Gobain, lo storico gruppo industriale francese che concepisce, produce e distribuisce nuove generazioni di materiali per un’edilizia sostenibile – presente a Pisa con lo stabilimento Saint-Gobain Glass e in Italia da ben 129 anni con 23 siti produttivi dove lavorano 2.300 addetti – è tra le prime 100 aziende e istituzioni più innovative al mondo secondo la classifica «Top Global Innovators 2017» stilata da Claravite Analytics (già Thomson Reuters).

La classifica, che premia Saint-Gobain per la settima volta consecutiva, si basa su quattro criteri principali:

  1. il numero totale di brevetti
  2. la percentuale di brevetti rilasciati
  3. il numero di brevetti depositati
  4. la portata globale del portafoglio-brevetti e l’impatto relativo che viene misurato in base al numero delle citazioni.

Pierre-André De Chalender, Presidente ed Amministratore Delegato del gruppo Saint-Gobain dal 2010, si dichiara soddisfatto di tale riconoscimento che pone l’attenzione sull’impegno del gruppo nel fornire costantemente nuove ed innovative soluzioni in materia di efficienza energetica e di comfort abitativo, depositando circa 400 brevetti ogni anno.

Saint-Gobain, grazie ai 3.700 dipendenti impiegati nelle attività di Ricerca&Sviluppo che attualmente contano più di 900 progetti in corso, e grazie alla partnership con prestigiose università e laboratori di ricerca, possiede un serbatoio di sistemi innovativi tale da permetterle di lanciare sul mercato numerosi nuovi prodotti ogni anno. Per capire la portata di questo apporto innovativo, 1 prodotto su 5 commercializzato oggi da Saint- Gobain 5 anni fa non esisteva.

Oltre alla consueta ricerca finalizzata alla realizzazione di sistemi e prodotti in grado di migliorare la qualità della vita, molteplici sono i progetti volti a ridurre le emissioni di CO2 e che contemplano lo sviluppo di nuove competenze riguardanti nuove tecnologie da introdurre nel campo edilizio.

Il CEO di Saint-Gobain per le Regioni mediterranee, Gianni Scotti, conferma di voler continuare ad offrire ai clienti del Sud dell’Europa e del Nord Africa soluzioni tecniche sempre più avanzate e in linea con gli obblighi dell’efficienza energetica nell’edilizia. Parole di encomio sono state rivolte ai Centri di Avilès e di Fiorano Modenese che hanno contribuito a supportare la rete mondiale di R&D che ha permesso a Saint-Gobain di anticipare le esigenze di un mercato in continua evoluzione.

Saint-Gobain si propone, in generale, come polo tecnologico di riferimento per il mercato delle costruzioni proponendo una vasta gamma di soluzioni innovative per involucri opachi trasparenti, tetti e coperture, architettura d’interni e pareti, rivestimenti e controsoffitti, infrastrutture e canalizzazioni mediante la creazione dei diversi brand.

Nei suoi 350 anni di storia, il Gruppo è stato in grado di dimostrare concretamente la propria abilità nell’inventare e nel produrre materiali che sono oggi sinonimo di innovazione e di qualità, ponendo al centro delle proprie attività l’uomo e l’ambiente.

Da ricordare che il gruppo Saint-Gobain in Italia ha inoltre ottenuto la certificazione Top Employers 2018 per le eccellenti condizioni di lavoro.

Top Employers Institute certifica le migliori aziende al mondo in ambito HR, ovvero quelle che offrono le migliori condizioni di lavoro, che formano i propri dipendenti e sviluppano i talenti a ogni livello aziendale e che si impegnano costantemente per migliorare e ottimizzare le loro Best Practice in ambito Risorse Umane.

[ Giulia Minutello ]