Home Ricerca & Sviluppo Haliade X, la...

Haliade X, la potenza incontra l’efficienza

General Electric lancia la più grande turbina eolica off-shore al mondo, in grado di rifornire di energia a zero emissioni fino a 1 milione di unità immobiliari

È alto 260 metri, pari a tre volte il grattacielo newyorkese Flatiron Building. Il diametro del suo rotore (220 metri) è equivalente a una torre del Golden Gate Bridge di San Francisco.

Sulla sua superficie, 38mila chilometri quadrati, sarebbe possibile costruire ben sette campi di football americano. Cifre imponenti che ben rendono l’idea delle potenzialità di Haliade-X di General Electric, la turbina eolica off-shore più grande del mondo. Con i suoi 12 MW di capacità, Haliade-X è infatti in grado di generare fino a 67 GWh di energia all’anno, che è la maggior quantità di energia in assoluto tra tutte le pale eoliche a oggi sviluppate.

Con le normali condizioni ventose di un tipico sito del Mare del Nord, Haliade-X è in grado di fornire energia a zero emissioni a oltre 15mila unità immobiliari (UI) in Europa e se installata in un parco eolico da 750 MW, potrebbe addirittura garantire il fabbisogno di 1 milione di UI.

Il nuovo prototipo di GE ha un fattore capacità del 63%, di 5-7 punti percentuale superiore agli standard industriali. Una marcia in più anche dal punto di vista economico, dato che ogni punto incrementale di capacity factor di si traduce in circa 7 milioni di ritorno per i clienti nella vita di un impianto eolico.

A rendere unico Haliade X è anche il suo design. La combinazione di rotore e pale (107 metri) più grandi e maggiore fattore capacità rende Haliade-X più sensibile alle variazioni della velocità del vento, aumentando la redittività e l’abilità di generare una AEP (Produzione Annuale di Energia) più alta di ogni altra turbina eolica off-shore anche in condizioni ventose non ottimali.

L’ultimo arrivato in casa General Electric non si limita dunque a stabilire un nuovo punto di riferimento per la grandezza delle turbine eoliche in mare, ma apporta anche un profitto rilevante ai clienti grazie ai risparmi generati dalla manutenzione, dai processi semplificati e dalle componenti intelligenti.

A conferma dell’importanza del settore dell’eolico off-shore nella sua strategia di sviluppo, GE sta sviluppando anche dei dispositivi digitali dedicati esclusivamente all’ambiente off-shore. L’approccio operazionale aiuterà i clienti a gestire la diagnostica da remoto, migliorare la gestione dei tempi e delle risorse e ottimizzare le operazioni.

 [ Redazione PROTECTAweb ]