Home Energia Premio «Globa...

Premio «Global Energy» per l’eco-sviluppo dell’energia

Il 4 ottobre a Mosca si terrà la consegna del «Global Energy», il premio dedicato a   scienziati e accademici che si sono distinti nel campo dell’energia rinnovabile ed «efficiente». Dell’Accademia russa e dell’Università di Sydney gli scienziati premiati 

L’Associazione «Global Energy» per lo sviluppo della ricerca internazionale e di progetti nel campo dell’energia, terrà il 4 ottobre alla Plenaria di Mosca, in occasione della «Settimana Russa per l’Energia», la Cerimonia del Premio «Global Energy» 2018 dedicato agli scienziati ed accademici che hanno raggiunto importanti e innovativi risultati nel campo dell’energia rinnovabile e nell’uso efficiente dell’energia e dell’elettricità. Quest’anno si sono distinti il professore dell’Accademia russa delle Scienze, Sergey Alekseenko e il professore Martin Green dell’Università UNSW, Sydney. 39 milioni di rubli (circa 550.000 $) l’ammontare del premio.

I vincitori dell’edizione 2018 del premio sono stati nominati a giugno, durante la riunione del Comitato di Assegnazione Internazionale del Premio «Global Energy». Sergey Alekseenko (Russia), professore dell’Accademia russa delle Scienze, è un esperto nel campo della termofisica, dell’energia e della conservazione energetica.

Riceve il premio per la preparazione delle basi di termofisica, per la creazione dell’energia moderna e delle tecnologie a risparmio energetico che permettono centrali termoelettriche sostenibili (simulando i processi di combustione di gas, carbone e combustibili liquidi). Basi che si usano anche per lo sviluppo di nuovi tipi di bruciatori, per metodi di processi termici di rifiuti domestici solidi per generare energia termica, modellando processi di liquefazione dei gas naturali e sviluppando standard di sicurezza termici e idraulici per centrali nucleari.

Significativo il fatto che per il secondo anno di seguito il premio è stato assegnato agli sviluppi nel campo dell’energia solare. Martin Green dell’Università UNSW (Australia) riceverà il Premio «Global Energy» per la ricerca, lo sviluppo e le attività di formazione nel campo del fotovoltaico. Le vendite dei sistemi che usano le cellule solari PERC, inventate da Martin Green, hanno superato i 4 miliardi di dollari alla fine del 2016.

Secondo il «Bloomberg New Energy Finance», le vendite totali delle cellule solari che usano questa tecnologia supererà 1 trilione di dollari entro il 2040. Le cellule solari PERC stanno diventando un riferimento commerciale nel mondo. Secondo le previsioni, nella prossima decade, gli elementi solari comporteranno, soltanto in Australia, un risparmio di altri 750 milioni di dollari sulla produzione di energia.

Hanno concorso al premio «Global Energy», 44 scienziati provenienti da 14 paesi diversi. La maggior parte dei progressi riscontrati riguardano l’area dell’energia rinnovabile, seguita dai ricercatori impegnati nel campo dell’uso efficiente dell’energia e dell’elettricità.

[ Stefania Romano ]

 

 

[ Il premio The Global Energy ]

Il premio è un riconoscimento internazionale volto a una ricerca scientifica e uno sviluppo tecnologico energetico di punta che contribuisca all’efficienza energetica e alle fonti energetiche sostenibili per il bene dell’umanità. Nasce in Russia con l’Associazione Global Energy e con il supporto delle eccellenze russe in campo energetico, le società Gazprom, FGC UES e Surgutneftegas.

Dal 2003, il Premio «Global Energy» è stato consegnato a 37 persone insigni provenienti da 12 paesi: Australia, Canada, Francia, Germania, Islanda, Giappone, Russia, Svezia, Svizzera, Ucraina, Regno Unito e Stati Uniti. La scelta finale dei vincitori spetta al Comitato Internazionale del Global Energy, che riunisce 20 stimati scienziati provenienti da 13 paesi.

La ricompensa monetaria per il 2018 è stata di 39 milioni di rubli (circa 650.000 $). Secondo l’IREG Observatory on Academic Ranking and Excellence (l’Osservatorio IREG su classifiche accademiche e eccellenze – il premio Global Energy è uno dei TOP-99 premi internazionali e accademici di prestigio e rilevanza. È l’unico premio russo che rientra nell’elenco IREG. Inoltre, il premio Global Energy è incluso nella lista ufficiale del the International Congress of Distinguished Awards (ICDA) (Congresso internazionale di premi illustri). L’ICDA classifica il Premio Global Energy nella categoria dei «Mega Premi» per i suoi scopi lodevoli, pratiche esemplari e in generale, per i fondi del premio.