Home Ambiente «Zero consumo...

«Zero consumo d’acqua» per L’Oréal Italia

Lo stabilimento di Settimo Torinese vince il premio «Responsible Care» di Federchimica per il progetto «Zero Consumo d’acqua». Da gennaio 2018 vengono riutilizzati e quindi risparmiati più di 48.000 m3 ogni anno, pari a più di 100 piscine da 25 metri

Si chiama «Stabilimento a zero consumo d’acqua» ed è il progetto per il quale, la sede L’Oréal Italia di Settimo Torinese, si è aggiudicata il Premio «Responsible Care» di Federchimica dedicato ai progetti più innovativi dal punto di vista della sostenibilità.

Lo stabilimento (già certificato dal 1996 ISO 9001 per la Qualità, dal 2004 ISO 14001 per l’Ambiente e dal 2005 OHSAS 18001 per la Sicurezza), da tempo è animato da principi di rispetto ambientale.  Nel 2015 ha raggiunto le «emissioni CO2 neutrali» grazie all’utilizzo di diverse fonti rinnovabili combinate e si è impegnato per ridurre drasticamente il proprio consumo idrico e di rifiuti.

Da gennaio di quest’anno lo stabilimento è «Usine séche», una terminologia francese che indica un sito produttivo che consuma acqua (oltre che per gli usi umani) unicamente come materia prima nei prodotti e non per altri usi. Tutto il resto viene riciclato e addirittura l’acqua in esubero viene ceduta direttamente alla Engie, società che gestisce la rete di teleriscaldamento di Settimo Torinese. Il perseguimento di questo ambizioso obiettivo ha comportato l’acquisizione di tecnologie innovative basate su sistemi di ultrafiltrazione, vasche di depurazione biologica, un evapoconcentratore, una stazione di depurazione e infine un sistema ad osmosi inversa.

Tecnologie che hanno permesso al sito produttivo di più che dimezzare il proprio consumo idrico e di azzerare la quantità di acqua prelevata dai propri pozzi artesiani. In questo modo vengono riutilizzati, e quindi risparmiati, più di 48.000 m3 ogni anno, pari a più di 100 piscine da 25 metri.

Sono molto orgogliosa di aver ricevuto questo premio meritato dalle persone dello stabilimento che lavorano con passione ed entusiasmo e che ci hanno permesso di raggiungere in questi anni obiettivi molto ambiziosi – ha dichiarato Stefania Frossasco, Direttore dello Stabilimento di Settimo Torinese – “Lo Stabilimento di Settimo infatti ha una lunga esperienza nel campo della sostenibilità. Nel 2015 abbiamo concluso il progetto Zero Emissioni CO2 e ora un nuovo traguardo con il progetto «Usine séche» che si inserisce perfettamente nel più ampio programma di sostenibilità per il 2020 di L’Oréal «Sharing Beauty With All». Siamo convinti che coniugare sostenibilità e produttività sia fondamentale per rispondere alle sfide di oggi e di domani”.

[ Redazione PROTECTAweb ]