Home Ambiente Un Premio int...

Un Premio internazionale al Liceo Scientifico Keplero di Roma per impegno green

Un orto ed una parete verde sono le realizzazioni che hanno permesso al liceo romano di essere tra i vincitori, su oltre 80 candidature, della prima edizione del Premio Internazionale «ECOtechGREEN», promosso dal CNAPPC (Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori) e PAYSAGE e la Rivista Internazionale TOPSCAPE

Un tetto che diventa orto, una parete che diviene giardino. Questo incantevole mondo vive all’interno del Liceo Scientifico Giovanni Keplero di Roma. Qui è nata l’idea di condire la didattica della scuola con un ingrediente inaspettato e convincente: la natura. Far sporcare di terra i ragazzi e renderli protagonisti e osservatori dei prodigi della natura si è rivelato approccio educativo coinvolgente. L’idea andava perseguita, magari su un tetto, o su una parete, ovunque… perché quando si vuole veramente fare «verde» il modo lo si trova!

Il progetto, presentato dal docente di Scienze Roberto Casalini, ha guadagnato sempre maggiori consensi. Ha entusiasmato la Preside, poi i ragazzi all’opera, quindi la stampa qualificata fino ad arrivare ad un riconoscimento prestigioso: il primo premio nella sezione «Studi, ricerche, brevetti, tesi, prototipi relativi al verde Hi-tech» del Premio Internazionale ECOtechGREEN, che il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori e PAYSAGE e la Rivista Internazionale TOPSCAPE, hanno promosso in collaborazione con Padova Fiere, in occasione della decima edizione del Forum Internazionale ECOtechGREEN, incontro internazionale che nel settore dell’Architettura del Paesaggio sviluppa e indaga il tema del Verde tecnologico.

L’impegno green del liceo romano continuerà anche quest’anno. Sarà interessante gettare uno sguardo al progetto che cresce, nella speranza sia di esempio e stimolo per altre realtà scolastiche.

[ Roberta Di Giuli ]