Home Ambiente Si allunga l’...

Si allunga l’elenco degli alberi monumentali d’Italia

Le nuove 332 iscrizioni, frutto del lavoro del MiPaaft in collaborazione con le Regioni, le Province autonome e i Comuni, sono relative alle aree del Lazio, Lombardia, Molise, Piemonte e Sardegna

332 new entry nell’elenco degli alberi monumentali d’Italia, grazie al lavoro del MiPaaft i svolto in sinergia con le Regioni, le Province autonome e i Comuni. Ora sono 2.734 gli alberi, o sistemi omogenei di alberi, a cui dedicare particolare attenzione. Ma in realtà, chi sono «costoro» e chi li sceglie e classifica?
Innanzitutto fanno parte di questo prestigioso elenco gli esemplari che si contraddistinguono per l’elevato valore biologico ed ecologico (età, dimensioni, morfologia, rarità della specie, habitat per alcune specie animali), per l’importanza storica, culturale e religiosa che rivestono in determinati contesti territoriali, per il loro stretto rapporto con emergenze di tipo architettonico, per la capacità di significare il paesaggio sia in termini estetici che identitari.

Un patrimonio che merita tutela

In merito agli autori del certosino lavoro, ricordiamo che l’aggiornamento è stato il frutto di un’intensa attività di catalogazione realizzata dal MiPaaft in sinergia con le Regioni, le Province autonome e i Comuni, cui la legge attribuisce precisi compiti e responsabilità nella fase propositiva della procedura e di salvaguardia degli esemplari meritevoli di tutela.
“Si tratta di un patrimonio culturale – ha affermato il Ministro delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo Gian Marco Centinaio – che dobbiamo tutelare e valorizzare. Una ricchezza unica, che conferma il forte legame tra identità e territori, che vogliamo far scoprire o riscoprire ai cittadini promuovendo al meglio le zone di interesse”.

[ Roberta Di Giuli ]