Home Ambiente FARE I CONTI ...

FARE I CONTI CON L’AMBIENTE

Ravenna 2013

Si terrà a Ravenna dal 25 al 27 settembre «Fare i conti con l’ambiente», evento a km zero sui temi della sostenibilità giunto alla sesta edizione


•• In prima linea sempre la sostenibilità ambientale e le buone pratiche in tema rifiuti, acqua ed energia. Ripartono le iscrizioni alla ormai tradizionale manifestazione «Fare i conti con l’ambiente» di Ravenna, giunta alla sesta edizione e prevista dal 25 settembre al 27. Sarà un evento a km zero con un format che miscela contenuti dall’alto valore tecnico-scientifico calati all’interno di un «palcoscenico» particolare come il centro storico della città (la manifestazione si svolge infatti interamente nel Centro Storico pedonale di Ravenna all’interno di 12 Sale attrezzate, in Piazza del Popolo e nelle principali vie del Centro Storico).

Efficace e originale è anche lo sviluppo «dal basso» dell’iniziativa, con il coinvolgimento di tutti gli attori (istituzioni, associazioni di categoria, imprese, ecc) attraverso la regia di labelab, gruppo di professionisti operante nel settore dei rifiuti, dell’acqua, dell’energia con un team di 50 professionisti nazionali ed internazionali, con la collaborazione del Comune di Ravenna, di altri 30 enti patrocinatori e diverse aziende partner e sponsor Manifestazione open e gratuita – Tutti gli eventi saranno gratuiti.

Tra le novità di questa edizione segnaliamo:

la conferenza Labeinnovation Rifiuti: tecnologia, ricerca e nuovi saperi per la gestione dei rifiuti – a cui parteciperà il dott. Maurizio Pernice (Direttore Generale del Ministero dell’Ambiente). Lo spunto di discussione è la domanda focale è: «no waste» è realmente il futuro?

il grande ritorno di Philippe Daverio, dopo i successi degli anni scorsi, con una conferenza sul tema «Fare i conti con l’ambiente: il vero capitale».

la Conferenza Internazionale sugli indicatori ambientali e biologici come spie della qualità di un ecosistema: casi di studio dal mondo, rifiuti, acqua, energia… con la partecipazione dei maggiori esperti europei del settore.

la conferenza su Smart Manufacturing, Digital Start Up ed «effetto Sputnik», dove Fabrizio Cardinali, uno dei principali esperti europei nell’area delle nuove tecnologie per l’addestramento e il supporto alle performance online, fondatore di numerose start up eLearning in Europa, Australia e USA e relatore internazionale sullo «Sputnik Effect», presenta (introdotto da Umberto Torelli, giornalista del Corriere della Sera) le nuove sfide formative dello Smart Manufacturing e le nuove frontiere dell’addestramento on line.

la conferenza «I lavori verdi per i giovani», anche qui Ravenna celebra il grande ritorno di Marco Gisotti, esperto di green jobs: quali sono le professioni del futuro e verso quali settori è più opportuno orientarsi? Una panoramica su quelli che vengono definiti «lavori verdi» e che oggi interessano tutti i settori dell’economia, dalla produzione di energie all’agroalimentare e all’edilizia.

• labecamp: non-conferenza sui temi «green», vedrà la partecipazione di blogger, giornalisti, esperti ed appassionati di ecologia, tutti accomunati dalla voglia di praticare “conversazioni sostenibili”. Il labecamp 2013 vedrà l’importante partecipazione del network dei «Giornalisti Ambientali» (FIMA – Federazione Italiana Media Ambientali), che proprio in Ravenna ha tratto spunto e forza per nascere e che in Ravenna conferma una delle proprie date «fisiche» nel 2013 dopo l’esordio ad Aprile in occasione del Festival del Giornalismo di Perugia.

I numeri di questa edizione (oltre 60 iniziative) confermano l’elevato spessore contenutistico dell’evento: 6 Conferenze, 26 Workshop, 16 Labmeeting e Corsi e 12 Eventi Culturali.

Per il primo anno inoltre sarà ospitata l’«Alta scuola di formazione sulla bonifica di siti contaminati» corso residenziale rivolto a sviluppare concrete professionalità nel campo del recupero e riconversione delle aree dismesse e dei siti contaminati.

Il prefisso «CO» caratterizza gli obiettivi di quest’edizione:

– COndivisione conoscenza.
– COstruire pensando.
– COordinare i diversi interessi.
– COnvivenza per la qualità dell’essere e del fare.

 

[Redazione PROTECTAweb]