Home Ambiente Ecomondo, una...

Ecomondo, una vita possibile

Domani mattina alla Fiera di Rimini inaugurazione dell’importante kermesse ecologica che si protrarrà fino a venerdì 10 novembre

 

Tutto è pronto: domani mattina alla Fiera di Rimini – alle 10.30 nella Hall Sud –taglio del nastro di «Ecomondo e Key Energy», alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Gian Luca Galletti. A seguire, l’avvio degli Stati Generali della Green Economy, in Sala Neri, sul tema: «Green Economy, una sfida per la nuova legislatura». L’importante kermesse, nel corso di quattro intense giornate di lavoro, si concluderà venerdì 10 novembre.

I temi centrali 

Dunque, riflettori sulla green economy, un panorama di 385.000 imprese in grado di creare nuova occupazione come nessun altro settore industriale, con una stima di 190.000 entro il 2030, al netto dell’attuale sistema. Insieme con autorità e partners, sono segnalate e presenze di Emma Petitti (Assessore al Bilancio della Regione Emilia-Romagna), di Andrea Gnacchi (Sindaco e Presidente Provincia di Rimini) e Lorenzo Cagnoni (Presidente Italian Exhibition Group).

Gli Stati Generali della New Economy avanzeranno una proposta di programma per una transizione all’economia circolare rivolta a tutte le forze politiche in vista delle prossime elezioni, con l’obiettivo di far inserire lo sviluppo della green economy fra le priorità dell’agenda parlamentare e di governo per la prossima legislatura. Nella due giorni dedicata al tema interverranno: Edo Ronchi (Consiglio Nazionale della Green Economy), Stefano Parisi (Energie per l’Italia, Claudia Maria Terzi (Assessore all’Ambiente, Regione Lombardia, Lega Nord), Luigi Di Maio (Vice-Presidente della Camera dei Deputati, Movimento 5 Stelle) Simona Bonafè (Responsabile Dipartimento Economia Circolare, Partito Democratico). Le conclusioni saranno affidate al Ministro Gian Luca Galletti.

Le presenze attese

In occasione di «Ecomondo Key Energy» alla Fiera di Rimini sono previste oltre 105.000 presenze; nei padiglioni 1.200 espositori su 113.000 mq, attesi oltre 9.000 buyers da 60 Paesi e il palinsesto degli eventi prevede oltre 200 eventi e 1.000 relatori, con il coordinamento dei comitati scientifici a cura di Fabio Fava (Ecomondo) e Gianni Silvestrini (Key Energy).

 

Le dichiarazioni

“Continua a crescere la nostra proposta fieristica legata ai temi della green economy – ha commentato il Presidente di Italian Exhibition Group, Lorenzo Cagnoni – : Ecomondo e Key Energy sono diventati a tutti gli effetti il vero hub di settore, e con Key Solar andiamo anche a colmare una lacuna fieristica. Sottolineo l’attenzione ai nuovi modelli di urbanizzazione, finalizzati a migliorare la qualità di vita dei cittadini e a favorire lo sviluppo dei territori in chiave sostenibile. E poi, la valorizzazione dei processi e riprogettazione dei materiali per renderli più durevoli, meglio riciclabili o valorizzabili a fine vita. L’Unione Europea considera l’economia circolare un pilastro strategico per la sua competitività e rende disponibili risorse imponenti. E questa sfida in fiera è pienamente visibile”.

Dal canto suo, Corrado Facco, Direttore di Italian ExhibitionGroup – ha spiegato: “Nel corso delle quattro giornate di lavori sarà valorizzato il nuovo paradigma di possibile crescita alternativa di mercati complessi, rendendo percepibile la possibilità di utilizzare le risorse del pianeta in modo più efficiente e sostenibile, grazie ad un know-how in cui il Sistema Italia è competitivo ed innovativo. Cresce anche il profilo internazionale del Salone, sul quale abbiamo investito molto. Alla Fiera di Rimini sarà evidente il lavoro svolto in questi mesi da IEG con un road show di promozione declinato in oltre 50 appuntamenti in tutto il mondo, con relazioni finalizzate al business delle imprese”.

La gestione dei rifiuti e la città sostenibile

Al centro della galassia Ecomondo il ciclo integrato di gestione dei rifiuti, con la Commissione Europea che ha di recente innalzato gli obiettivi di riciclo complessivo al 2030 dal 65% al 75%, e l’eccellenza italiana con la ventennale esperienza del Sistema Conai-Consorzi (già al 67% di rifiuti d’imballaggio avviati al riciclo).

Alla Fiera di Rimini prende anche forma la città ideale, la città del futuro. Grazie al progetto «Città Sostenibile», che si rinnova nel format. Quattro le macro aree: Rigenerazione Urbana, Mobilità e trasporto sostenibili, Key Solar (dedicato a fotovoltaico e accumulo) e non da ultimo l’innovazione che deriva dall’Internet of Things e dall’ICT. Attese, fra i tanti appuntamenti previsti, le testimonianze dagli USA della municipalità di Portland (Oregon) e San Leandro (California), due realtà all’avanguardia nei progetti Smart Cities negli USA.

Altro appuntamento atteso, quello con «Global Water Expo», la sezione dedicata a tutte le fasi della filiera del ciclo idrico integrato delle acque, dalla captazione alla restituzione all´ambiente.

L’ottimizzazione energetica

Ulteriormente potenziata l’area dedicata all’efficienza e ottimizzazione energetica, nell’ambito di «Key Energy», l’unico evento italiano dedicato alle energie rinnovabili, nella cui cornice si svolgono anche «Key Efficiency»dedicato alle tecnologie, ai sistemi e alle soluzioni per un uso intelligente delle risorse.

Al fianco di «Key Wind» la sezione dedicata all’energia eolica organizzata con il supporto di ANEV Associazione Nazionale Energia del Vento, spazio da quest’anno a «Key Solar», il nuovo settore espositivo dedicato al fotovoltaico e «Key Storage», dedicato all’immagazzinamento dell’energia da fonti rinnovabili.

Insieme a Ecomondo e Key Energy, altre tre proposte espositive di settore completano l’appuntamento di Italian Exhibition Group: SAL.VE “SAL…VE” è il Salone biennale del Veicolo per l’Ecologia, organizzato in partnership con Anfia.

H2R – Mobilità e trasporto sostenibili con Mobilità, il nuovo progetto inserito all’interno de «La Città Sostenibile», vuole mettere a sistema tutte le componenti relative alla mobilità sostenibile. Condominio Eco, per scoprire Homo Condòmini Tour 2018, sette container rigenerati e allestiti con Smart Technology and Building Solutions che dal 22 marzo 2018 attraverseranno l’Italia per consentire a tutti di toccare con mano l’evoluzione di materiali e tecnologie già disponibili.

Circular & smart cities 

La scommessa sulla città del futuro prende forma con l’evento faro «Circular & Smart Cities», in programma mercoledì 8 novembreal quale prenderanno parte tecnici e amministratori delle città statunitensi di Portland (Oregon) e San Leandro (California), municipalità capofila negli Usa dei progetti sulla Mobilità ed Energia/Rifiut/Acqua. Per la prima volta, un’occasione di confronto Usa-Italia sull’applicazione dei concetti di economia circolare in ambito urbano supportata dalle moderne tecnologie sempre più utilizzate, quali l’Internet of Things e l’analisi dei Big Data. Il prof. Gian Marco Ravel, esponente del comitato scientifico di «Ecomondo», ha dichiarato: “Portland e San Leandro, oltre ad essere città-modello per le soluzioni di sostenibilità, giocano un ruolo importante nell’implementazione del Global Cities Team Challenge (GCTC), ovvero il programma governativo Smart Cities lanciato negli Stati Uniti in epoca amministrazione Obama per favorire l’implementazione di soluzioni di sostenibilità avanzate, principalmente basate su Internet of Things, a livello urbano” spiega il profGian Marco Revel del comitato scientifico di Ecomondo. 

Guida autonoma e mobilità on demand

Con una popolazione che sfiora i seicentomila abitanti, Portland è la ventottesima città più popolosa degli USA. “Portland e la contea di Multnomah – spiega Kristin Tuft della Portland State University, che sarà presente a Ecomondo – lavorano da tempo sul fronte della sostenibilità ambientale, per l’energia rinnovabile e la riduzione delle emissioni di carbonio. Il piano d’azione sul clima del 2015 prevede di ridurre le emissioni di carbonio locali dell’80% e di arrivare al 100% di utilizzo di fonti rinnovabili entro il 2050”.

Tra i progetti coordinati da Portland come SuperCluster per il settore trasporti, di rilievo il lavoro intorno all’introduzione di veicoli a Guida Autonoma per le città. L’Agenzia regionale dei trasporti TriMet sta cercando di ottenere fondi federali da investire sulla Mobilità on demand, mentre la municipalità di Portland ha investito sull’utilizzo di sensori e su un piano di azione regionale.

Ssuperstrada a fibre ottiche 

Al convegno «Circular & Smart Cities» è presente anche Pauline Cutter, Sindaca di San Leandro, città di 87mila abitanti nella baia est di San Francisco, che coordina il SuperCluster su Energia/Rifiuti/Acqua e vanta il primato di prima città (2013) con uno Zero Net Energy Center. “Grazie alla partnership tra il sindacato dei lavoratori del settore elettrico e l’associazione nazionale degli elettricisti – ha sottolineato la prima cittadina di San Leandro – una ex fabbrica industriale è stata trasformata in un centro di formazione per elettricisti e oggi ospita eventi nell’ambito della bioedilizia. L’internet of thingscè già realtà a San Leandro, con luoghi di lavoro abilitati alla teleconferenza e sistemi di controllo remoto per i sistemi di costruzione comunali”.

Ma il progetto che ha già reso San Leandro «città del futuro» è Lit San Leandro, che ha visto insieme partner pubblici e privati per la costruzione di 18 miglia di rete a fibre ottiche a 10 gbps, che collega le imprese di San Leandro a Internet su una connessione di 2.000 volte più veloce di quello che la maggior parte degli americani sperimenta. Lit San Leandro nasce dalla collaborazione con l’azienda privata OSIsoft, per costruire la superstrada di telecomunicazioni di San Leandro del 21° secolo. “Questa collaborazione – sottolinea la Sindaca – ha fornito alla Città un potente strumento di sviluppo economico che abbiamo utilizzato per attirare milioni di dollari di nuovi investimenti e di imprese a San Leandro”.  Lit San Leandro ha permesso anche l’accesso a Internet veloce alle istituzioni scolastiche e della cultura, come la Biblioteca pubblica e il Distretto scolastico. I siti scolastici beneficiano della connessione più veloce in commercio attualmente negli USA, consentendo ai giovani di San Leandro di accedere alle risorse tecnologiche più avanzate.

Coinvolta nei progetti di Lit San Leandro anche ZipPower, società italiana fondata dal forlivese Alberto Colombo, che ha vinto un bando della California Energy Commission per un progetto di generazione e gestione di energia verde.

Al Convegno «Circular & Smart Cities» prenderà parte anche l’euro parlamentare Simona Bonafé. Previsti anche gli interventi del sindaco di Rimini Andrea Gnassi, del sindaco di Pesaro e Vice-Presidente Nazionale ANCI Matteo Ricci, e le testimoniane di Maria Cristina Farioli, Director Business Development IBM Italia, Maurizio Venturi, Executive IT Architect,IBM Italia, Giuseppe Sola, Responsabile Data Monetization Solutions, Olivetti, Gruppo TIM, Marcoandrea Muzzatti, Energy Manager, Gruppo CAP. In apertura, il prof. Maurizio Tira, Rettore dell’Università di Brescia e Presidente del Centro Nazionale Studi Urbanistici.

Biometano protagonista 

Anche quest’anno il biometano sarà protagonista di «Ecomondo-Key Energy». Infatti, il biometano e il biogas – presenti nel settore dedicato alla bioindustria nel focus «Biowaste management and Exploitation» – avranno in futuro un ruolo sempre più importante in termini di sostenibilità: da un lato possono ridurre le emissioni di gas climalteranti (circa il 12% a livello globale), dall’altro possono diventare energia rinnovabile (elettricità e calore) e biocarburanti avanzati.  Sullo sviluppo di questo biocarburante quale risorsa strategica per il greening della rete del gas e per il percorso di decarbonizzazione è previsto un focus specifico.

L’appuntamento è per mercoledì 8 novembre con l’evento di riferimento «Biometano: la rivoluzione agricola e industriale», che si svolgerà in Sala Neri, Hall Sud, alle ore 14, a cura della Piattaforma Biometano e del Comitato Tecnico Scientifico di «Ecomondo». L’incontro punta a far luce sui contenuti del nuovo decreto per l’incentivazione del biometano, che mira a dare un concreto impulso allo sviluppo del settore per il raggiungimento del target del 10% di biocarburanti.

Insomma, un dibattito aperto, un momento di confronto diretto che vedrà protagoniste tutte le aziende coinvolte nella tavola rotonda animata dal giornalista di Radio24, Maurizio Melis. Inoltre, verrà consegnato il Premio Biometano Awards 2017.

Da segnalare che a «Ecomondo/Key Energy» saranno presenti grandi eccellenze internazionali di settore, come la Montello S.p.A. di Bergamo, il cui impianto è stato antesignano in Italia nell’immettere biometano nella rete nazionale: il primo esempio industriale di produzione di biometano esclusivamente dal trattamento dei rifiuti organici FORSU, della raccolta differenziata urbana. Main sponsor della piattaforma tecnologica,  Montello spa è presente per la prima volta a Rimini con una grande area al padiglione D3.

Durante le quattro giornate di manifestazione, inoltre, il Consorzio Italiano Biogas, la principale organizzazione di settore, organizza un ricco calendario di focus e aggiornamenti sul biometano nell’area forum CIB padiglione D5.

Numerosi gli incontri internazionali dedicati all’argomento: il 7 novembre (Sala Tiglio 1, ore 14)  appuntamento internazionale con «European Biomethane Workshop – Focus on biogas from landfill & wastewater» a cura di ASTER; l’8 novembre nell’area CIB verranno presentati i «Progetti europei di ricerca per lo sviluppo del biogas e biometano» a cura di CIB.

[ Marino Collacciani ]