Home Ambiente AL VIA REMTEC...

AL VIA REMTECH EXPO 2013, CON L’INAUGURAZIONE DEL MINISTRO ORLANDO

Remtech

Di elevato profilo tecnico-scientifico il Salone sulle bonifiche dei siti contaminati e la riqualificazione del territorio di scena a Ferrara dal 18 settembre

 

•• Ricco di appuntamenti il calendario dei tre giorni di RemTech – edizione numero sette – che, dal18 al 20 settembre, sarà protagonista della Fiera di Ferrara inaugurato dal Ministro dell’Ambiente Andrea Orlando e organizzato da Ferrara Fiere Congressi, in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna.

 

Il Salone, specializzato nelle bonifiche dei siti contaminati e nella riqualificazione territoriale, si rivolge ad aziende, pubbliche amministrazioni, associazioni, istituzioni, professionisti, università, industrie, comparto petrolifero, settore immobiliare e della pianificazione.

I rappresentanti dei vari settori che interverranno avranno la possibilità di visitare un’area espositiva altamente qualificata, di partecipare a incontri tecnici promossi dalle aziende espositrici, a prove pilota e dimostrazioni sul campo.Tema di fondo dell’evento la sostenibilità, che sarà al centro del convegno di apertura «Sostenibilità, tecnologie innovative e impatti economici». Dalla giornata SuRF (Sustainable Remediation Forum) del 20 settembre prenderà forma il primo studio di settore in Italia sulle bonifiche, con linee guida e indicatori di sostenibilità per i progetti di remediation.

Il Salone presenterà quattro nuove «call for proposal»: «Call for proposal for pilot test», «Call for proposal fromExhibitor», «Call for proposal for Public Administration» e «Call for proposal for University and Research» che puntano a mettere in luce le innovazioni più interessanti nel settore delle bonifiche, i casi applicati virtuosi, i lavori di ricerca disponibili nel nostro Paese e all’estero.

Anche per questa edizione, RemTech sarà un interlocutore privilegiato del mondo industriale: il coinvolgimento delle imprese, specialmente del comparto energetico, avverrà attraverso il Focus industriale e i convegni «Decommissioning nucleare», «Bonifica dei siti di distribuzione carburante» e «Analisi di rischio e monitoraggio», che avranno tra i propri relatori esponenti di realtà di primo piano, da Sogin a Unione Petrolifera.

RemtechBonifiche e tecnologie di remediation saranno, invece, trattate negli incontri «Gestione e bonifica dei sedimenti», «Bonifica dei terreni contaminati», «Pubblica Amministrazione e Piani di bonifica» e «Bonifica delle acque contaminate», con la presentazione di case histories.

Inediti la «RemTech Training School» – che si affianca in ambito formativo al prestigioso «Corso di Alta Formazione sull’accertamento di illeciti ambientali» – e la focalizzazione del tema della salute in rapporto ai contaminanti, che verrà approfondito nel convegno «Interferenti endocrini e salute umana».

A partire da quest’anno, RemTech punta a diventare anche un appuntamento annuale di informazione e confronto sui mercati emergenti delle bonifiche. In particolare, RemTech 2013 si rivolge a Brasile, Cina, India, Russia, Sud e Nord Africa, Turchia, dove produzione industriale, estrazione di petrolio, mining, dismissione, gestione di discariche e riqualificazione del territorio rivestono un’importanza primaria, in contesti caratterizzati da un’economia in forte sviluppo e da una sensibilità ambientale crescente. Le delegazioni imprenditoriali e istituzionali provenienti da questi Paesi e selezionate da RemTech saranno protagoniste di incontri B2B con le aziende espositrici.

Non meno sostanzioso il programma delle Sezioni speciali di RemTech: Coast Expo, l’evento più specializzato sulla gestione e tutela della fascia costiera e del mare; Esonda, il nuovo focus sul dissesto idrogeologico e il rischio idraulico; Inertia, il Salone più qualificato sui rifiuti inerti e gli aggregati naturali, riciclati e artificiali.


[Redazione PROTECTAweb]